Hotel Chiaja de Charme

Napoli - Napoli - Napoli


Chiaja Hotel de Charme nasce dalla ristrutturazione dell'appartamento che il marchese Nicola Lecaldano Sasso La Terza abitò sul finire dell' 800 ed i primi del 900, al 1° piano nobile del settecentesco palazzo nobiliare di Via Chiaia. Hotel Chiaja è formato da due diverse strutture
“L’antica Casa Lecaldano Sasso la Terza” e lo storico "Casino di Salita S.Anna di Palazzo 3".
L’antica Casa Lecaldano Sasso la Terza è accogliente ed elegante, non priva di atmosfera di fascino, di gran lunga superiore per essere solo un 3 stelle. Le stanze Superior, con vasche idromassaggio ed affaccio sulla coloratissima Via Chiaja, prendono il nome dai personaggi che nel passato realmente le abitarono: A stanza e zi checchina, a stanza e zi idarella, a stanza e zi assuntarella etc.
Lo storico “Casino di Salita S.Anna di Palazzo 3” chiuso dalla legge Merlin nel 1958 è stato accorpato al Chiaja Hotel de Charme nel corso del 2003. Si accedeva dal “Vico” adiacente ove aveva ingresso autonomo. Dalla sua ristrutturazione sono state ricavate ulteriori 11 camere nelle quali si è cercato di far rivivere l’antica atmosfera Bohemienne con tende di broccato e parati dannunziani.
Le stanze prendono il nome delle donnine che nel passato elargivano incontri appassionati ai loro clienti: Mimì do' Vesuvio, Anastasia a' friulana, Nanninella a' spagnola, Dorina da Sorrento.

CAMERA STANDARD

Camera con letto matrimoniale o 2 letti separati con bagno privato, aria condizionata, cassaforte, phon, tv, frigobar ed affaccio sul cortile interno al palazzo.

CAMERA SUPERIOR ANTICA CASA

Camere con letto matrimoniale o 2 letti separati con vasche idromassaggio ed affaccio sulla coloratissima Via Chiaja, prendono il nome dai personaggi che nel passato realmente le abitarono: A stanza e zi checchina, a stanza e zi idarella, a stanza e zi assuntarella etc.

CAMERA SUPERIOR ANTICO CASINO

Camere con letto matrimoniale o 2 letti singoli con vasche idromassaggio ed affaccio sulla coloratissima Via Chiaja, prendono il nome delle donnine che nel passato elargivano incontri appassionati ai loro clienti: Mimì do' Vesuvio, Anastasia a' friulana, Nanninella a' spagnola, Dorina da Sorrento

condividi su:

iscriviti alla newsletter gratuita